Morte in Myammar, Pulitzer al Washington Post

copyright Adrees Latif

 foto copyrigth Reuters Andrees Latif

Il Washington Post si candida a modello di giornale quotidiano. Ha infatti collezionato ben sei premi Pulitzer. Ha vinto, tra gli altri, un prestigioso riconoscimento riservato al giornalismo “servizio pubblico” per gli articoli pubblicati sulla condizione dei veterani di guerra e uno altrettanto prestigioso per la migliore fotografia “breaking news” assegnato a Adrees Latif per la foto che ritrae un cameramen giapponese ucciso in una manifestazione in Myammar, l’ex Birmania. Per la verità le versioni sono contrastranti, alcuni riferiscono che Kenji Nagai di APF sia un videoperatore, altri che sia un fotografo. La foto che ritrae i suoi ultimi minuti di vita e che è stata premiata, è riprodotta in piccolo formato e non si riesce a distingure che cosa tenga in mano il povero giornalista giapponese. Esiste anche un video pubblicato su Youtube, ma per vederlo bisogna loggarsi, perchè occorre avere la maggiore età per vedere le immagini molto crude. 

Annunci

~ di raw82 su aprile 9, 2008.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: